Ristorante Ambrosia

Nella mitologia l'ambrosia è il cibo o la bevanda degli Dei.
Proprio da questo ho preso ispirazione per dare il nome al mio ristorante.
Vorrei che i miei clienti mangiando le pietanze da me cucinate ed ideate, in un locale con atmosfera unica nel suo genere e accompagnati dal suono dell'acqua che scorre alle loro spalle e termina nella vasca etrusca, si sentissero un po' speciali, quasi degli Dei .
Per raggiungere questo ambizioso obiettivo è necessaria attenzione e cura ad ogni minimo particolare, non solo in cucina, cercando di rendere onore alla nostra tradizione e allo stesso tempo saper essere innovatori.

Su questi principi di tradizione e innovazione si è basata la costruzione del mio locale fin dalla ristrutturazione di un vecchio fondo con la sua storia e i suo notevoli passaggi centenari che sarebbe diventato poi il ristorante Ambrosia.
Abbiamo riportato alla luce elementi nascosti dal tempo (gli archi, il pozzo interno e la splendida parete in roccia con un corso d'acqua piovana naturale), ma allo stesso tempo abbiamo usato i migliori materiali e i più moderni componenti per assicurare un'elevata estetica dell'ambiente.

Il connubio tra tradizione e innovazione ha guidato anche la scelta del menù. Questo è diviso in due parti una con preparazioni tipiche, legate al territorio in cui sono nato e cresciuto e una parte con le preparazioni frutto di tutti gli ingredienti che non possono mai mancare in un cuoco; fantasia, gusto, novità e provocazione.
Io penso che sia dovere di ogni cuoco saper preparare piatti che fanno parte del contesto in cui si è nati e cresciuti in modo da poter tramandare le tradizioni culinarie passate fino a noi, ma allo stesso tempo di sperimentare evoluzioni su queste basi.

"Un piatto classico con un piccolo tocco di fantasia diventa un piatto unico nel suo genere che solo in QUEL ristorante potrai trovare cucinato in QUEL modo secondo la fantasia di QUELLO Chef."

Matteo Sciarri

E' arrivato il momento delle presentazioni. Mi chiamo Matteo e sono Lo Chef Patron e proprietario del ristorante Ambrosia, sono nato nel 1986 a Cortona, città dove vivo ancora adesso.
La mia passione per la cucinata è nata quando ero giovanissimo e decisi di dedicarvi i miei studi presso l'Istituto Alberghiero di Assisi.
Dopo aver conseguito il diploma di Qualifica Professionale per Addetto ai Servizi Alberghieri di Cucina all'IPSSAR, nel 2005 ho conseguito il diploma di Stato nello stesso istituto. Sentivo che la mia esperienza scolastica non era del tutto completa e allora nel 2007 ho conseguito il diploma “Cuoco Professionista di Cucina Italiana” presso la scuola ALMA di Parma con rettore Gualtiero Marchesi (che non ha certo bisogno di presentazioni!!!).
Quest'ultima esperienza di studio tecnico-pratico di alto livello mi ha permesso di aprire i miei canoni e le mie concezioni basilari e scolastiche di cucina apprese all'istituto alberghiero, venendo ampliate e aumentate di tecnica, passione e fantasia, permettendomi di vedere la cucina non solo composta da preparazioni tipiche e casalinghe, ma da fantasia, estro e un pizzico di novità.

Per quanto riguarda le mie esperienze lavorative:
Nel 2001 e 2002 ho frequentato stage professionale presso il ristorante del Relais e Chateaux “il Falconiere” a Cortona, ristorante con Una Stella Michelin, chef patron Michele Brugioni e Richard Titi.
Inoltre ho lavorato presso Ristorante Tonino a Cortona ( nel 2003), al Relais “Alla Corte del Sole” a Petrignano del Lago in provincia di Perugia (nel 2005).
Nel 2006 ho esercitato uno stage professionale e infine lavorato come dipendente presso il ristorante “Lido Lido” di Cesenatico, ristorante con Una Stella Michelin, chef patron Vincenzo Cammerucci.
Dalla fine del 2006 al 2009 ho lavorato al Ristorante “Il Postale” di Città di Castello, ristorante con Una Stella Michelin, chef patron Marco Bistarelli
Nel 2009 sono ritornato a Cortona e ho iniziato la mia esperienza presso il Ristorante “il Melone” fino all'inizio del 2010 . dal 2010 al 2011 ho lavorato al ristorante “Il Gradale” presso il Castello di Monterone, Perugia (nel 2010).
Nell'Agosto del 2011 ho finalmente realizzato il mio desiderio più grande, aprire il mio ristorante.